Sampdoria

La Samp, reduce da una stagione sofferta, ma conclusa con la salvezza ottenuta con una giornata di anticipo, prelevò Nello Saltutti dalla Fiorentina nel 1975, per portare alla corte del neo tecnico Bersellini un attaccante compatto e con un buon bagaglio di esperienza sulle spalle. La campagna acquisti portò anche Zecchini per puntellare una difesa che aveva subito qualche rete di troppo e altri elementi come "Micio" Orlandi e Mauro Ferroni. Al termine del campionato, i blucerchiati si classificarono dodicesimi, guadagnandosi la permanenza in serie A anche grazie alle otto reti siglate da Saltutti.

Nella stagione '76-'77 la Samp non riuscì a ripetere l'impresa salvezza, precipitando in cadetteria con sole sei vittorie conquistate nell'arco del campionato. La terza e ultima annata blucerchiata di Saltutti fu caratterizzata da alcune difficoltà di adattamento della squadra alla categoria; la pronta risalita che i tifosi si auguravano non si concretizzò e la Samp chiuse con l'ottavo posto e un cambio di presidenza, con l'arrivo di Edmondo Costa.

(tratto da Sampdorianews.net)

Il ritorno a Firenze
Il ritorno a Firenze

press to zoom
Il ritorno a Firenze (2)
Il ritorno a Firenze (2)

L'ingresso in campo salutato dall'applauso del "Comunale"

press to zoom
figurina 1977-78.JPG
figurina 1977-78.JPG

press to zoom
Il ritorno a Firenze
Il ritorno a Firenze

press to zoom
1/29

Clicca per scorrere le immagini e ingrandirle